Home News Blog Vincitore del Red Dot Award in Communication Design 2020

Vincitore del Red Dot Award in Communication Design 2020

di Redazione

All’origine dell’impianto planimetrico dell’allestimento è la fusione di due cerchi, simbolo della dualità culturale – turca e italiana – di Kale. Forma pura, evocatrice di perfezione e durabilità, genera un perimetro architettonico arrotondato, compatto ma filtrante, composto da centinaia di lastre di gres basso spessore prodotte dall’azienda. L’originalità dell’insieme, oltre a suggerire un uso inconsueto del prodotto, conferisce all’allestimento un’identità distinta. All’interno il grande spazio di 700 metri quadrati è suddiviso in cinque aree espositive, una per ciascun marchio del gruppo Kale, organizzate intorno ad un set centrale, dedicato ad un prodotto di grande importanza commerciale per l’azienda. Di questo si vuole sottolineare l’estrema versatilità d’utilizzo, realizzando in forma simbolica ma per intero, arredi inclusi, un interno domestico composto da cucina, living e bagno. Le informazioni su caratteristiche e potenzialità dei prodotti, in maniera inedita per il settore ceramico, vengono veicolate attraverso un’installazione interattiva che prevede il coinvolgimento attivo dei visitatori.

Ad esempio il tema del mix’n’match – di grande attualità nel mondo della ceramica e dell’architettura d’interni – è raccontato con composizioni di prodotto a parete, raffiguranti scene che al tocco dei visitatori si animano in storie ironiche e poetiche. Grazie ad una palette di colori e di forme geometriche primarie, e ad un uso scenico della luce, l’intero spazio dell’allestimento è attraversato da un’atmosfera metafisica, con l’esposizione che diventa superficie ed arredo nonché materiale per la realizzazione di tableaux decorativi a complemento di pareti e pavimenti. Le ambientazioni sono episodi evocativi di spazi domestici e commerciali, giocati sul filo della citazione, mentre la lounge, vero luogo di incontro, è disegnata come uno spazio ibrido, combinando l’eleganza di un bar metropolitano con l’informalità di uno spazio di lavoro collettivo.

paolocesaretti.it

Potrebbero interessarti

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza sul sito. Ma puoi disattivarli se vuoi Accetta Maggiori Info