Home News Blog WrapRoad azienda italiana partecipa a Wrap Like a King

WrapRoad azienda italiana partecipa a Wrap Like a King

di Redazione

Per il sesto anno consecutivo è in corso Wrap Like a King, il concorso organizzato da Avery Dannison, dove vengono presentati veicoli decorati con solo prodotti Avery Dennison.
Al termine del concorso saranno incoronati dieci vincitori regionali, cinque vincitori Continentali e un vincitore mondiale del King of the Wrap.
Tutti i vincitori saranno selezionati da una giuria qualificata. I Giudici includono Molly Waters, Justin Pate, Myles Kovacs, Peter Wright, Jun Kinoshita, Frank Maquart, Eddy Speelman, Yianni Charalambous and Sarel Krueger.
I criteri di giudizio saranno: trasformazione Visiva (differenza tra le immagini del prima e del dopo inviate) (35%); qualità e livello di abilità dell’applicazione(30%); aspetto e appeal pubblico complessivo (25%) Unicità del design (10%).

wraplikeaking.com

WrapRoad azienda bolzanina, nonché unico partecipante italiano a Wrap the king.

copyright – RTTR ALTO ADIGE

“Il progetto è l’unione di più figure professionali che hanno unito i loro talenti e le loro conoscenze in un unico team. Ha richiesto tecniche di stampa nuove e diversificate, test di prodotto e accorgimenti grafici 3D che hanno reso possibile il risultato finale. Unire più professionalità è stato decisivo. Per questo motivo ho scelto di inserire un elemento personale per ogni singolo membro del team: il fiore Jasmine della tradizione pakistana di Isac Wrapper la maschera della tradizione sarda Mamuthones di Alessio Wrapper – la scritta del nome della band Deadsmoke di Teo (Highscore Tattoo) Image Maker – il numero 11 per Salzy Designer – il cappello da marinaio del defunto padre per Stefano CEO & Wrapper Designer Il progetto che ha preso vita è unico, inizialmente disegnato a mano e poi trasformato digitalmente. Consente di essere osservato da qualsiasi angolatura e racconta una storia dove la natura è la vera protagonista . Alla ricerca di un’ idea…mi sono imbattuto in un Mammut, al quale abbiamo collegato elementi come acqua, ambiente, tecnologia, impatto dell’uomo sul sistema e sostanze contaminanti. La scolopendra, le piante carnivore, la creazione di Adamo di Michelangelo e il braccio bionico s’intrecciano e si caricano di significato attraverso colori, effetti dei materiali e stampe 3D. Una Natura che nonostante la contaminazione quotidiana si ribella e con una forza disarmante vince e si riappropria di ciò che era suo, ricreandosi e costringendo l’uomo a fare un passo indietro.”

wraproad.it

Al seguente link è possibile votare il lavoro di WrpaRoad
wraplikeaking.com/projects/wrap-like-a-monster/

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza sul sito. Ma puoi disattivarli se vuoi Accetta Maggiori Info