Home News Blog L’impegno ambientale di Epson al Salone della CSR 2018

L’impegno ambientale di Epson al Salone della CSR 2018

di Style Different

Epson, che vanta una lunga storia nell’impegno ambientale e nel miglioramento della sostenibilità dei prodotti, partecipa al Salone della CSR 2018 che si è svolto a Milano il 2 e 3 ottobre presso l’Università Bocconi ed è il più importante evento in Italia dedicato alla Responsabilità Sociale di Impresa. Luca Cassani, CSR Manager di Epson Italia, ha partecipato alla Tavola Rotonda “Quanto vale il capitale naturale?”. “Nelle aziende italiane – ha detto Luca Cassani, CSR Manager di Epson Italia – cresce sempre più l’attenzione verso la riduzione dell’impatto ambientale. Da una ricerca che abbiamo appena fatto realizzare è emerso che per il 69% degli intervistati è un criterio importante o molto importante, sebbene non sia tra i due fattori che più influenzano la scelta di acquisto. Ma quando le aziende comprendono i benefici economici che comporta, ne tengono maggiormente conto.” La rinnovata attenzione delle imprese per i temi ambientali, in particolare quando hanno anche un impatto economico, pone un nuovo focus sul tipico ambiente di lavoro delle aziende, l’ufficio, che deve essere anch’esso allineato ai criteri di sostenibilità ambientale ed economica. Per questo motivo Epson ha incaricato ReteClima di realizzare un documento sull’Ufficio Sostenibile dove vengono descritti i vari elementi che nell’ufficio possono avere un impatto in termini ambientali e vengono elencati alcuni suggerimenti su come ridurre tale impatto con scelte tecnologiche appropriate. Ma non solo. Sarà anche disponibile online uno strumento di self audit che permetterà di avere una prima idea su quanto il proprio spazio lavorativo sia adeguato in termini ambientali. Le due principali tecnologie di stampa, inkjet (a getto di inchiostro) e laser, hanno caratteristiche di funzionamento e consumi energetici decisamente diversi, così come differente è l’impatto ambientale prodotto dal materiale di consumo utilizzato. Le stampanti a getto di inchiostro consumano pochissima energia elettrica, mentre le laser sono nettamente più energivore, perché devono riscaldare il toner ad alte temperature. In più funzionano con materiale di consumo più articolato (toner, tamburo e fusore) rispetto alle stampanti inkjet (cartucce). Da diversi anni Epson ha introdotto un nuovo concetto per aumentare l’autonomia di stampa e quindi ridurre la produzione di rifiuti legati alle cartucce (plastica e imballi).
epson.it

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza sul sito. Ma puoi disattivarli se vuoi Accetta Maggiori Info