Home News Blog I videoproiettori Epson, al museo Amos Rex

I videoproiettori Epson, al museo Amos Rex

di Style Different

Epson è il marchio di riferimento del museo di arte Amos Rex appena inaugurato nel centro di Helsinki, dove le coinvolgenti installazioni digitali di teamLab vengono proiettate da 118 videoproiettori Epson a elevata resa luminosa, mentre altri 17 vengono utilizzati per scopi informativi e di cartellonistica in diverse aree del museo.
I videoproiettori 3LCD di Epson vengono utilizzati per proiettare le installazioni digitali immersive di teamLab, un collettivo artistico interdisciplinare formato da 500 componenti tra programmatori, ingegneri, esperti di animazione computer grafica, matematici e architetti, il cui scopo è “esplorare una nuova relazione tra gli esseri umani e il mondo attraverso l’arte”. Quest’anno, teamLab ha progettato numerose mostre di grandi dimensioni e il “MORI Building Digital Art Museum: teamLab Borderless” a Tokyo, che ha riscosso un grande successo. Descritto come un luogo di incontro tra arte e cultura urbana, il museo Amos Rex è progettato per creare strutture flessibili che possano adattarsi alla continua evoluzione delle esigenze dell’arte contemporanea. Pertanto, la luminosità e i colori eccezionali dei videoproiettori laser 3LCD insieme alla flessibilità dell’installazione a 360° rendono Epson la scelta ideale dei musei per dare vita a questa esperienza.
I videoproiettori Epson utilizzati includono modelli con sorgente luminosa laser 3LCD, 4K nativo, ottica ultra-corta e lampade 3LCD. Il mercato dei videoproiettori utilizzati nelle istituzioni, tra cui i musei, è aumentato di oltre il 70% negli ultimi 10 anni (dal 2008 alla fine del 2017): Epson è il principale produttore di videoproiettori al mondo e detiene il 30% di questa quota, che corrisponde al 138% in più rispetto al secondo.

epson.it

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza sul sito. Ma puoi disattivarli se vuoi Accetta Maggiori Info