Home News Blog VGL mette a segno la prima installazione nel Regno Unito della rivoluzionaria piattaforma Durst P5

VGL mette a segno la prima installazione nel Regno Unito della rivoluzionaria piattaforma Durst P5

di redazione

Durst annuncia la prima installazione nel Regno Unito della piattaforma Durst P5 presso il sito produttivo Smallmead di VGL, società di serigrafia e stampa digitale con sede a Reading nel Berkshire.

L’investimento di VGL nella sua prima stampante flatbed Durst P5 250 HS è volto a incrementare sensibilmente la capacità dell’impianto, quadruplicando la produttività rispetto al sistema di stampa che verrà sostituito e ad aumentare il proprio portfolio clienti e il catalogo prodotti.

VGL, realtà fortemente orientata agli investimenti nelle tecnologie più avanzate, è partner produttivo di clienti eterogenei che spaziano dalle grandi insegne alle fiere, dagli organizzatori di eventi ad aziende pubbliche e private come musei e compagnie ferroviarie. Il sistema P5 250 HS non è la prima stampante Durst in casa VGL; l’azienda, infatti, annovera un importante installato che ad oggi vede operativi presso lo stabilimento di Reading sette sistemi Durst: due stampanti Rhotex e cinque roll-to-roll. A questi andrà ad aggiungersi la nuova P5, contraddistinta da velocità di stampa in modalità due pass fino a 240 sqm/h e risoluzione fino a 1200 dpi.

La Serie P5 è stata presentata in anteprima mondiale da Durst lo scorso febbraio a Lienz, in Austria. Oltre alle stampanti all’avanguardia, alle interfacce utente touch e alle funzionalità di assistenza remota di ultima generazione, il lancio ha coinvolto anche nuove soluzioni di workflow e software sviluppati internamente. Tutto è mirato e ottimizzato per massimizzare le prestazioni e il tempo di attività del parco macchine, oltre a garantire una flessibilità senza precedenti nella gestione dei lavori. Il modello Durst P5 250 HS è stato progettato per una produzione industriale ad alti volumi e per applicazioni che richiedono particolare qualità. Il sistema soddisfa cinque criteri fondamentali: produttività, affidabilità, workflow, versatilità e qualità di stampa.

durst-group.com

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza sul sito. Ma puoi disattivarli se vuoi Accetta Maggiori Info