Home News Blog La biblioteca itinerante da vivere in piazza in tour per l’Italia: il culture-truck, a portata di tutti

La biblioteca itinerante da vivere in piazza in tour per l’Italia: il culture-truck, a portata di tutti

di redazione

E’ partito il viaggio di BiblioHUB, la biblioteca itinerante e strumento di partecipazione, inclusione e coesione sociale. Da luglio il tour ha già attraversato la Sicilia, da Canicattini Bagni (Siracusa) a Bagheria (Palermo), e prosegue adesso in direzione Roma dove il culture-truck giungerà il 22 settembre in occasione della settima edizione di Bibliopride, giornata nazionale delle biblioteche.  Tema della manifestazione di quest’anno: moderni modelli di biblioteca per nuovi lettori e nuovi territori. Non sarà da meno tutto l’iter di avvicinamento di BiblioHUB, lungo tappe che toccheranno molte località del Sud Italia. Prossimi stop da qui al 22 settembre: Rosarno (sabato 15), Vibo Valentia (domenica 16), Matera (lunedì 17), Lecce (martedì 18), Foggia (mercoledì 19), e ancora Campania e Lazio. Eventi di intrattenimento e animazione coinvolgeranno il pubblico locale e gli operatori delle biblioteche.

 

BiblioHUB è una struttura mobile polifunzionale e multimediale di informazioni su cultura, tempo libero e servizi al cittadino, punto di prestito di libri, e-books scaricabili con QR-code, vetrina di bookcrossing, hotspot wi-fi, internet-point, laboratorio ludico-didattico per bambini e luogo d’incontro e di socializzazione.  Il truck, di fatto una biblioteca su ruote, è progettato come uno “scrigno” che si apre e si espande negli spazi urbani per portare la biblioteca dentro il territorio, anche nelle aree più marginali e periferiche, creando, sia pur temporaneamente, un presidio sociale, un luogo di aggregazione. BiblioHUB vuole avvicinare i cittadini alla ricca offerta culturale e di servizi che la biblioteca è oggi in grado di proporre. Con l’aggiunta di una postazione multimediale di co-working e un allestimento per l’esperienza della realtà virtuale, la biblioteca mobile è un vero e proprio laboratorio aumentato multidisciplinare.

 

[youtube width=”300″ height=”169″ video_id=”TSbhfMrDwQ4″]

 

Il lavoro di rete

Proprietaria del mezzo è AIB – Associazione Italiana Biblioteche – che attraverso un ormai irrinunciabile lavoro di rete ha dato vita al progetto della biblioteca su ruote che in una decina di mesi attraverserà tutto lo stivale. CSBNO – Culture Socialità Biblioteche Network Operativo, azienda speciale che da vent’anni coordina servizi e attività tra e per le biblioteche, è tra i partner e co-finanziatori che hanno contribuito alla realizzazione del progetto e si sta occupando in prima linea del tour di BiblioHub, che verrà raccontato in un video-diario di viaggio.

CSBNO ha inoltre allineato sotto un’unica regia oltre una dozzina tra sistemi e realtà bibliotecarie italiane che hanno aderito all’iniziativa “BiblioHUB in rete”: Rete Bibliotecaria Bresciana (RBB), Lecce, Rete BAM – Biblioteche Area Montebellunese, Consorzio Satta, Sistema Bibliotecario Consortile Antonio Panizzi, Sistema Bibliotecario Area Metropolitana Torinese (Area SBAM Ovest), Sistema Bibliotecario Area Metropolitana Torinese (Area SBAM Sud Ovest), Sistema Bibliotecario Seriate Laghi, Sistema Culturale integrato della Bassa Pianura Bergamasca, Sistema Bibliotecario della Valle Seriana, Sistema Bibliotecario del Vittoriese, Sistema Bibliotecario Intercomunale del Pavese.

Commenta Gianni Stefanini, Direttore Generale di CSBNO: “Il disegno di questo progetto è perfettamente in linea con il rinnovamento del ruolo della biblioteca e con l’idea di un servizio diffuso, che agisce fuori da spazi e canali tradizionali e che coinvolge imprese, quartieri e frazioni, negozi e scuole. Temi che CSBNO ha abbracciato e promuove ormai su scala nazionale. Siamo convinti che questo possa attivare anche a livello locale un circolo virtuoso che porti il pubblico a conoscere la biblioteca ma soprattutto a frequentarla e a viverla appieno. Anche gli utenti delle biblioteche di CSBNO sono stati parte attiva di questo ambizioso progetto. Per la precisione sono 6.598 i cittadini dei 32 comuni compartecipati da CSBNO, che l’anno scorso sottoscrivendo la tessera +TECA hanno sostenuto non solo la propria biblioteca ma hanno contribuito alla realizzazione del BiblioHUB: parte del costo di ogni sottoscrizione è stata infatti destinato al progetto.”

 

Il progetto e i partner

Elaborato da Alterstudio Partners per conto di AIB – Associazione Italiana Biblioteche, il progetto è stato realizzato grazie all’importante e convinto sostegno della Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) – ufficio del MiBAC dedicato alla contemporaneità; dell’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma; dell’Azienda speciale CSBNO – Culture Socialità Biblioteche Network Operativo, e degli sponsor tecnici Media Library On Line(MLOL), Linea Light e Promal srl Arredamento polifunzionale. Il progetto BiblioHUB era stato presentato nell’ambito della mostra Taking Care, Progettare per il bene comune alla 15° mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia del 2016.

 

webopac.csbno.net

 

[pp_gallery gallery_id=”23395″ width=”300″ height=”300″]

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza sul sito. Ma puoi disattivarli se vuoi Accetta Maggiori Info